PORTALE UFFICIALE
ALESSANO

Derby da paura

L’Aurispa Alessano spreca l’ennesima occasione per svoltare e dare una luce diversa alla classifica cedendo nettamente nel derby di Puglia ad una Materdomini.it che non ha dovuto faticare più di tanto per conquistare l’intera posta in palio.

Derby dal sapore amaro, l’ennesimo sul taraflex della città delle grotte, per un’Aurispa abulica che conferma in negativo la preoccupante involuzione partita dalla fine del secondo set ad Aversa. La squadra sembra aver perso le certezze che l’avevano contraddistinta in positivo nelle prime giornate e Tofoli, insieme ai suoi collaboratori, avrà da lavorare molto nei prossimi giorni, in particolar modo sulla testa dei suoi ragazzi. Unica nota positiva la massiccia presenza dei tifosi che nonostante tutto hanno assicurato un costante apporto alla squadra.
La Materdomini.it di Castellano parte con Marsili, Patriarca, Fiore , Lavia, Gargiulo, , Pilotto e Battista libero, metre Tofoli schiera la formazione base: Alberini, Culafic, Usai, Tomassetti, Lazzaretto, Lipinsky con Bisci libero.
La gara parte in modo singolare, in quanto le due squadre per i primi due punti chiedono l’ausilio del video check che ribalta le decisioni della coppia arbitrale (1-1). I biancoazzurri trovano la spinta necessaria per portarsi sul ¬¬+3 (7-10) , ma non riescono a mantenere il vantaggio e il set ritorna in parità, (16-16). Alessano riprende un nuovo break di vantaggio, ma Castellana impatta a 24. La terza occasione è quella giusta per gli ospiti che con un attacco di Lipinsky chiudono il set per 27-25.
Il secondo set parte con un testa a testa, che permane fino al 7-5 in favore dei padroni di casa. Sul 9-6 mister Tofoli è costretto a richiedere il discrezionale, visto il notevole numero di errori. I biancoazzurri riescono a riprendersi e a ristabilire la parità (9-9) e Castellano chiama time-out. Nuovo break interno (19-16), e Tofoli chiama il secondo discrezionale a disposizione. Lo svantaggio incrementa e la Materdomini.it dopo una piccola titubanza finale riesce a chiudere per 25-22.
Terzo parziale con i padroni di casa che prendono subito un vantaggio di 3 punti (6-3) e Tofoli richiede immediatamente il time-out che giova ai biancoazzurri, che con l’aiuto di un fallo di posizione castellanese, ottiene la parità. Polemiche in campo costringono l’arbitro a richiamare i capitani e ad assegnare un cartellino giallo alla panchina ospite (9-8). Un altro cartellino giallo viene assegnato a Patriarca, e il nuovo vantaggio della Materdomini costringe Tofoli a chiamare il secondo discrezionale (15-12), e a sostituire Culafic con Lugli (16-12). Aumenta il distacco tra le due squadre (21-16), e Tofoli butta nella mischia Cordano al posto di Alberini, ma l’inerzia del set non cambia con i padroni di casa che per 25-19.
Quarto set, con il ripristino della formazione base alessanese e partenza a favore dei castellanesi (3-1), ma la parità si ristabilisce quasi subito e prosegue fino all’8-8, poi gli ospiti spariscono completamente dal campo. Sul 15-10 interno Tofoli ha già usato i due discrezionali; non ricevendo risposte adeguate rivolta la squadra come un calzino sostituendo tutti e sei i giocatori, ma ciò non basta a cambiare un esito già segnato e Castellana non trovando alcuna opposizione riesce a chiudere agevolmente il set (25-16) incamerando l’intera posta in palio.
Note: Materdominivolley.it Castellana Grotte- Aurispa Alessano 3-1 (25-27; 25-22; 25-19; 25-16)
Materdominivolley.it Castellana Grotte: Fiore 15 , Saibene n.e, Marsili 6 , Gargiulo 2, Manginelli n.e., Di Carlo(L), Garofolo 7, Patriarca 24, Pilotto, Primavera, Chadtchyn, Lavia 17, Battista(L) . All.:Castellano; II° All.: Castiglia
Ace 6 , Battute sbagliate 19 , Muri 11, Ricezione 76% pos. 54% prf ; Attacco 45%

Aurispa Alessano: Alberini 3 , Culafic 15 , Usai 5 , Tomassetti 6 , Lipinski 7 , Lazzaretto 8 , Bisci (L); Cordano , Lugli 4 , Russo , Loglisci 3 , Peluso , Morciano (L) n.e. .All.:Tofoli; II° All.: Bramato
Ace 1 , Battute sbagliate 14 , Muri 9 , Ricezione 44%pos. 29%prf. ; Attacco 39%
Arbitri : Michele Marotta, Danilo De Sensi.

Raffaella Caccioppola – Claudio Ciardo
Ufficio Stampa Pallavolo Azzurra Alessano