PORTALE UFFICIALE
ALESSANO

L’Aurispa affonda Siena

Dopo cinque set, oltre due ore di battaglia ed una rimonta pazzesca nel tie break, l’Aurispa Alessano riesce a sconfiggere la corazzata Siena. Partita non eccelsa dal punto di vista tecnico con Alessano bravo a non far emergere il gap tecnico che, almeno sulla carta, esiste tra le due squadre. Culafic MVP dell’incontro con 26 punti.

Nuova grande prestazione casalinga dell’Aurispa Alessano che, dopo una partita non bellissima ma avvincente, ha avuto la meglio sull’Emma Villas Siena. I ragazzi di Tofoli hanno compiuto una piccola impresa al tie break, quando , sotto per 9-13, sono riusciti a ribaltare la situazione con un terrificante parziale di 6-0, aggiudicandosi il set per 15-13 aggiudicandosi l’incontro.

Tofoli deve rinunciare a Bisci infortunato e a Russo che ha deciso di proseguire il campionato a Taranto e schiera la  diagonale Alberini – Culafic, Usai – Tomasetti al centro, Lipinsky – Lazzaretto al centro con Loglisci libero.

Cichello risponde con Fabroni e Nemec, Bargi – Spadavecchia al centro, Fedrizzi e Vedovotto in banda e Giovi libero.

Inizio di gara equilibrato con le squadre che si studiano, un ace e una pipe di Fedrizzi portano Siena sul +3 (9-12) e Tofoli blocca il gioco con il primo discrezionale. Al rientro in campo Alessano non ha la scossa voluta dal mister e Siena conduce tranquillamente (15-21). Fedrizzi continua a martellare dalla linea dei nove metri, impedendo ad Alberini di variare il gioco. Un errore al servizio di Lipinsky concede il primo set point ai toscani che , al secondo tentativo, concretizzano con un attacco di Vedovotto chiudendo sul 19-25.

Secondo parziale con gli stessi uomini in campo con Alessano molto fallosa al servizio. Siena ne approfitta per scappare (5-8). Tofoli chiama time out e al rientro in campo con un parziale di 3-0 i padroni di casa riagganciano gli avversari costringendo Cichello al primo time out. Alessano sembra rinfrancata e spinge sia in battuta che a muro. Fabroni non riesce a smarcare i suoi e Cichello blocca nuovamente il gioco (15-11). L’ inerzia del set è ormai segnata, a nulla valgono le sostituzioni effettuate dal tecnico argentino, e un contrasto a muro di Alberini fissa il punteggio sul 25-16 rimettendo la sfida in parità.

Terzo set con Siena che parte forte, la battuta float di Fabroni crea grattacapi alla ricezione biancazzurra e permette ai suoi di prendere un leggero vantaggio subito annullato da un doppio ace di Culafic (9-9). Nemec al servizio da ancora un break di vantaggio ai suoi costringendo Tofoli al time out (10-12). Alessano recupera subito e tiene botta, un errore in attacco di Fedrizzi dà il +1 ad Alessano (20-19) e Cichello si rifugia nel time out. Lipinsky con un ace dà il set ball ad Alessano, ma Nemec prima e un muro di Bargi poi ribaltano la situazione e Tofoli chiama time out. Al rientro in campo Culafic con un attacco e un muro ridà una nuova possibilità ai suoi, che la sfruttano grazie all’errore in attacco di Nemec che dà il 27-25 ai padroni di casa che vanno sul 2-1 nel conteggio dei set.

Il quarto parziale vede Siena partire molto bene, al contrario di Alessano che sembra come appagata. I toscani vanno subito sul +4(4-8) costringendo Tofoli al time out. I padroni di casa sono molto fallosi sia in battuta che a rete e Siena incrementa il vantaggio (8-16). I toscani tengono a bada ogni tentativo di reazione dei padroni di casa e concludono agevolmente il set per 17-25 grazie ad un errore in battuta di Culafic.

Il set decisivo vede Alessano partire forte con Lipinsky, autore di due ace consecutivi, che porta avanti i suoi di 3 (4-1). Cichello chiama time out e Siena rientra subito in carreggiata. Le squadre lottano punto a punto ed è Alessano a stare avanti di uno al cambio campo. Fedrizzi in battuta continua a fare male e dà un break di vantaggio ai suoi (8-10) costringendo Tofoli al time out. Alessano sembra essere sulle gambe e Siena ne approfitta per volare sul 9-13. Alessano tira fuori le ultime energie e con Alberini al servizio , e tre muri consecutivi riaggancia un set ormai perso. Dopo un terrificante parziale di 6-0 è un block out di Culafic (confermato al video check) a dare la vittoria all’Aurispa Alessano e a far esplodere il palazzetto dello sport.

 

Mister Cichello: “Abbiamo lasciato entrare in partita Alessano nel secondo set, abbiamo sprecato due opportunità sia nel terzo che nel quinto set quando eravamo in vantaggio, e questo si paga. Quando sul finale di game si prendono tre murate consecutive nell’uno contro uno, è normale che succeda questo.”

Mister Tofoli: “E’ stata una grande partita, vincere in modo così rocambolesco è stato bello. Una partita importante, contro la mia ex squadra. Era molto dura, loro giocavano bene, noi con un po’ di alti e bassi,  però ci abbiamo creduto fiil tabù trasferta, vedremo Mercoledì contro Massa”

 

Note: Aurispa Alessano – Emma Villas Siena 3-2 (19-25, 25-16, 27-25, 17-25, 15-13)

Aurispa  Alessano: Alberini 1 , Culafic 26, Usai 11 , Tomassetti 5, Lipinski  23 , Lazzaretto 8 , Cordano n.e.  , Lugli, Loglisci (L), Peluso n.e. , Morciano n.e. All.:Tofoli; II° All.: Bramato

Ace 8 , Battute sbagliate 20 , Muri 13 , Ricezione 50% pos. 27% prf ; Attacco 46%

Emma Villas Siena: Fabroni 3 , Nemec 20, Spadavecchia 2, Bargi7 , Vedovotto 14, Fedrizzi 21, Giovi (L), Di Tommaso , Melo 3, Graziani ,Braga 2, Pochini n.e.All.: Cichello, II° All.: Cruciani

Ace  7, Battute sbagliate 17 , Muri 8 , Ricezione 44% pos. 22prf%; Attacco 47%

Arbitri : Davide Morgillo, Christian Palumbo

 

Raffaella Caccioppola – Claudio Ciardo

Ufficio Stampa Pallavolo Azzurra Alessano