Battuta d’arresto per Alessano, Aversa si impone per 3-1

Battuta d’arresto per Alessano, Aversa si impone per 3-1

Brutta partita dell’Aurispa Alessano che incappa nella seconda sconfitta interna stagionale ad opera della Sigma Aversa. Partita perfetta dei campani con un Santangelo “monstre” autore di 24 punti.

Seconda sconfitta interna stagionale per l’Aurispa Alessano per mano della Sigma Aversa. I campani hanno sfoderato una prova pressochè perfetta sfruttando al massimo la serata di grazia del proprio opposto Santangelo autore di 24 punti. Alessano paga oltremisura la stanchezza del terzo incontro in sei giorni e gli acciacchi di Alberini e Lipinsky che non possono offrire il loro solito contributo.

Tofoli riporta Bisci in panchina, ma solo per onor di firma e schiera Alberini al palleggio con Culafic opposto, Usai e Tomassetti al centro, Lipinsky e Lazzaretto in banda con la conferma di Loglisci nel ruolo di libero.

Bosco risponde con Pinelli-Santangelo, Giacobelli e Vigil Gonzales al centro, Libraro con Simeonov in banda e Vacchiano libero.

La gara inizia con un minuto di silenzio per ricordare Franco Marra, un amico della pallavolo, che ha accolto nel Palazzetto dello sport di Tricase centinaia di squadre ed atleti.

Partenza di match equilibrato, ma con Aversa che prende un break di vantaggio e grazie anche agli errori in attacco dei padroni di casa riesce ad incrementare (7-11). Tofoli chiama time out, ma Alessano non riesce a ridurre il gap. Un buon turno in battuta di Usai permette all’Aurispa di avvicinarsi (13-15)  e Bosco blocca il gioco,ma Alessano con pazienza e sfruttando alcuni errori avversari mette la testa avanti (21-20). Aversa non molla e riesce a guadagnarsi il set ball subito sfruttato grazie ad un errore di Tomassetti e chiude il primo set per 22-25.

Il secondo parziale inizia con due errori di Lazzaretto ed Aversa si trova sul 0-3 con Tofoli costretto a bloccare subito il gioco, ma al rientro in campo Alessano sembra rinfrancata, inizia a forzare al servizio e si porta avanti di 3 (11-8). I biancazzurri insistono e grazie al muro ( 7 nel set) incrementa il vantaggio (20-14). Aversa non ci sta e sfruttando anche alcuni errori di Alessano si fa pericolosamente sotto riuscendo a portarsi sul 23-21, ma Alessano con Lipinsky e un errore in attacco di Santangelo chiude il set sul 25-21 pareggiando il conto dei set.

Terzo set equilibrato con le squadre che non riescono a distanziarsi arrivando praticamente a braccetto a metà set (13-13). Un muro di Giacobelli ed un ace di Pinelli permettono ad Aversa di staccarsi e Tofoli è costretto a bloccare il gioco, ma al rientro sono ancora gli errori in attacco dei padroni di casa a permettere ai campani di allugare. Alessano sembra essere sulle gambe, non riesce ad alzare le sue percentuali in attacco ed Avera ne approfitta per chiudere sul 20-25.

Quarto parziale con Cordano al posto dell’acciaccato Alberini ed Aversa grazie al servizio float di Santangelo, che mette in seria difficoltà Lazzaretto, scappa sul +3 (2-5). Alessano sembra pagare le fatiche della lunga trasferta infrasettimanale e gli ospiti ne approfittano per volare sul 8-13 con Tofoli che blocca per la seconda volta il gioco. Alessano non ha la forza fisica per reagire con i normanni che portano tranquillamente in porto il set per 16-25 aggiudicandosi così l’incontro per 3-1 e decretando la seconda sconfitta interna dell’Aurispa.

Paolo Tofoli“ Abbiamo giocato male. Quando si gioca presuntuosi, si perde. Abbiamo fatto schifo oggi, non si salva nessuno. Una partita brutta,e non abbiamo nemmeno l’alibi della stanchezza perché anche loro hanno giocato in settimana. Non c’è nessuno da salvare, partendo da me e da tutto lo staff , arrivando ai giocatori. Abbiamo giocato male e ci meritiamo di perdere.”

Pasquale Bosco“ Noi abbiamo fatto una bellissima partita, forse siamo stati perfetti, una delle migliori prestazioni fatte quest’anno. Veniamo comunque da un momento importante, tre vittorie consecutive e un punto ottenuto in casa contro Civita Castellana, e infine questa vittoria ad Alessano. Siamo una squadra che fino ad ora sta giocando bene ed è in crescita e speriamo di continuare così”.

 

Note:  Aurispa Alessano – Sigma Aversa 1-3 (22-25, 25-21, 20-25, 16,25)

Ace 3 , Battute sbagliate 12 , Muri 12, Ricezione 49% pos.30prf%; Attacco 41%

Aurispa  Alessano: Alberini 2 , Culafic 13, Usai 8, Tomassetti 11, Lipinski 18 , Lazzaretto 8 , Cordano 1, Lugli, Loglisci (L), Peluso 2 , Morciano n.e., Bisci (L) n.e. All.:Tofoli; II° All.: Bramato

Ace 1, Battute sbagliate 12 , Muri 9 , Ricezione 64% pos. 34% prf ; Attacco 52%

Sigma Aversa: Pinelli 2, Santangelo 24, Vigil Gonzales 12, Giacomelli 7, Libraro 12, Simeonov 12, Vacchiano (L), Grassi n.e. , Boesso n.e., Catena n.e. , Baldari 2, Montò , Marra (L)  All.: Bosco; II°All.: Passaro

Ace 4 , Battute sbagliate 9 , Muri 12, Ricezione 43 % pos. 18prf%; Attacco 49%

Arbitri : Alessandro Cerra, Antonio Licchelli

 

 Raffaella Caccioppola – Claudio Ciardo

Ufficio Stampa Pallavolo Azzurra Alessano

Ph: Marco Melcarne