PORTALE UFFICIALE
ALESSANO

Primo squillo per l’Aurispa

Prima vittoria stagionale per i ragazzi di Lorizio che hanno la meglio al quinto set su una coriacea Macerata. Netti miglioramenti rispetto a Spoleto nelle percentuali di attacco e muro. Ottima prova del collettivo con una menzione per il giovane Scardia, all’esordio da titolare. Kaio MVP.

 

Per questo esordio casalingo Alessano parte con la novità del diciassettenne Scardia nel sei ­­+uno titolare. Inizio nel segno dell’equilibrio, con le squadre che si marcano strette. E’ il turno al servizio di Nasari che dà il primo vantaggio a Macerata, con Lorizio che blocca subito il gioco (7-10). Alessano non riesce a carburare e Macerata, grazie anche ad una buona difesa, cerca la fuga portandosi sul 10-15. Macerata insiste ed è ancora Nasari,questa volta da posto 4 a dare il +6 ai suoi, costringendo Lorizio al secondo time out. L’Aurispa sembra piano piano entrare in partita, ed è Drobnic a dimezzare lo svantaggio. Bosco vuole vederci chiaro e blocca il gioco. Al rientro in campo i marchigiani riprendono a macinare punti, Alessano tenta la grande rimonta ma un block out di Tiurin regala il primo set ai suoi per 23-25.

Inizio del secondo parziale ancora in equilibrio con le squadre che arrivano a metà set praticamente alla pari. Kaio dai nove metri mette in difficoltà la ricezione ospite e sulla free ball Onwuelo, con un preciso lungo linea, dà il + 3 ai suoi (14-11). Drobnic si accusa di un tocco a muro non visto dagli arbitri e per lui c’è il primo cartellino verde della stagione.. Lo stesso sloveno “stampa” per la terza volta nel set Tiurin e porta i suoi sul 17-13. E’ ancora il muro a fare la differenza. Tomassetti blocca Tartaglione e Bosco richiama i suoi in panchina per il secondo time out. Al rientro piccolo calo dei padroni di casa e Lorizio non perde tempo fermando subito il gioco. Un primo tempo di capitan Tomassetti regala quattro set ball all’Aurispa. Al secondo tentativo è una pipe di Kaio a dare il 25-21 ai padroni di casa, pareggiando così il match.

Nel terzo set Alessano ritorna ad essere fallosa al servizio e Macerata ne approfitta per scappare sul 6-10. I padroni di casa ricuciono lo strappo e Bosco si rifugia nel time out. Si arriva nella fase calda del set con le squadre che sfruttano alla perfezione il cambio palla , ma Macerata riesce ancora a stare avanti di una lunghezza. Un errore in attacco di Onwuelo, confermato dal video check e l’ace di Miscio provocano uno strappo al punteggio. Tiurin dai nove metri porta i suoi al set ball. L’errore di Kaio in battuta regala agli ospiti il 20-25.

Partenza veemente dell’Aurispa con Kaio e Onwuelo sugli scudi, 5-2 e Bosco blocca subito la contesa. Kaio imperversa dai nove metri e l’Aurispa allunga sul 9-3. Scardia mura Molinari e Bosco blocca nuovamente il gioco. E’ ancora Miscio, subentrato a Piazza, a far male in battuta. Macerata riduce il ritardo e Lorizio chiama il primo time out a disposizione. Il parziale va avanti senza ulteriori scosse, con Alessano bravo a non far rientrare Macerata. Scardia con un doppio ace regala il set ball ai suoi. Ci pensa Drobnic a chiudere sul 25-17, rimandando l’esito del match al tie break.

E’ ancora l’Aurispa a partire di slancio. Subito 3-0 e immediatamente Bosco blocca il gioco. Alessano insiste e va al cambio campo avanti 8-2. I padroni di casa allungano sul 10-3 e Bosco è costretto a sfruttare il suo secondo time out. Macerata prova a ridurre lo svantaggio, Lorizio non si fida e blocca il gioco. L’ Aurispa non concede spazi agli ospiti, Onwelo porta i suoi al match ball. E’ Kaio, di gran lunga il migliore in campo, a mettere a terra il pallone del 15-9 e regalare all’Aurispa la prima vittoria stagionale.

 

Bosco: “L’Alessano ha meritato di vincere, lo si è visto soprattutto nel quarto e nel quinto set. Hanno battuto davvero molto bene, mentre noi non siamo riusciti a tenere in ricezione, e quindi il cambio palla è andato un po’ male negli ultimi due set. Abbiamo comunque fatto una buona gara, i primi tre set sono stati giocati abbastanza bene da parte nostra, mentre gli ultimi due sono da rivedere”

 

Lorizio: “ Sapevamo che questa partita sarebbe stata sofferta, e di dover esser pronti al sacrificio. Siamo stati bravi a recuperare nei momenti difficili, caratterialmente non abbiamo subito, siamo stati addosso ad ogni palla. Alla fine dei conti credo che il risultato sia stato meritato. Mi aspettavo la bolgia dei Leones, ci hanno dato davvero una grande spinta. Da dentro al campo si sentono e ci aiutano molto.”

 

Aurispa Alessano – Menghi Shoes Macerata 3-2 (23-25; 25-21; 20-25; 25-17; 15-9)

 

Aurispa Alessano: Leoni; Onwuelo 19; Tomasetti 8; Scardia 10; Kaio 26; Drobnic 17; Bruno (L); Cordano n.e.; Lucarelli n.e.; Persoglia n.e.; Avelli n.e.; Morciano (L)n.e.. All. Lorizio, II° All.: De Carlo.

Ace 7, B.S. 29, Muri 12. Ric.: pos. 54%, perf. 35%. Att. 55%

Menghi Shoes Macerata: Piazza; Tiurin 25; Franceschini 9; Bussolari ; Tartaglione 8; Nasari 14; Gabbanelli (L); Miscio 2; Furiassi 2; Molinari ; Condorelli (L)n.e.. All.: Bosco; II° All.: Domizioli

Ace 7, B.S. 22, Muri 5;  Ric.: pos. 49%, perf. 19%. Att. 50%

 

 

Arbitri: De Sensi Danilo e Licchelli Antonio

 

Claudio Ciardo

Ufficio Stampa Pallavolo Azzurra Alessano