PORTALE UFFICIALE
ALESSANO

L’Alessano lotta, ma contro Brescia non basta

I biancoazzurri lottano contro il più quotato avversario, ma pagano qualche errore di troppo e la poca lucidità nei momenti cruciali dei set persi. Buona la prova di Onwuelo, mvp con 19 punti, ma la differenza l’ha fatta l’immortale Cisolla, autentico trascinatore dei suoi, ben coadiuvato da Bisi e Milan.

L’Aurispa Alessano perde per 3-1 a Brescia, dopo una partita in cui i biancoazzurri hanno tenuto testa per alcuni frangenti alla capolista del girone bianco; non era sicuramente questa la partita in cui cercare punti utili per muovere la classifica, ma ci si aspettava un’altra prestazione rispetto alla partita casalinga contro il Lamezia della settimana scorsa; e Leoni e soci hanno dimostrato di potersela giocare anche contro una formazione con un tasso tecnico superiore e ben più esperta rispetto ai salentini. Peccato, però, che ancora sussistano errori e cali di concentrazione nei momenti topici dell’incontro che hanno vanificato quanto di buono mostrato in buona parte della partita. I lombardi hanno sfruttato la vena realizzativa dell’intramontabile Cisolla, supportato da Bisi e Milan. In casa Aurispa ancora una buona prova di Onwuelo, miglior realizzatore dell’incontro con 19 punti; da segnalare la tripla difesa di Russo, classe 2001, capace di neutralizzare nella stessa azione tre attacchi avversari consecutivi.

Mister Zambonardi si affida conferma il 6+1 vittorioso a Roma ossia Tiberti al palleggio, Bisi opposto, Valsecchi e Mijatovic centrali, Milan e Cisolla in banda, Scanferla libero; Aurispa Alessano con Leoni in regia opposto ad Onwuelo, Tomassetti e Persoglia centrali, Kaio e Lucarelli (che si alterna con l’altro under Russo) in posto quattro, Bruno libero.

Primo set che inizia con Kaio e Bisi che macinano punti con il punteggio in perfetta parità (4-4), poi Brescia allunga 6-4 con un’invasione del muro ospite e una fast di Valsecchi; ancora il centrale bresciano con la sua battuta mette in difficoltà la ricezione alessanese per il +4 (9-5). Alessano commette qualche errore di troppo e Brescia scappa sul 18-9, grazie anche ad un muro efficace; il servizio di Leoni accorcia il gap (12-18), ma tre errori consecutivi biancoazzurri portano il punteggio sul 22-13. Il set è ormai incanalato in direzione Brescia che infatti chiude 25-16 in 27 minuti, con Milan autore della pipe decisiva.

L’Aurispa entra in campo più convinta nella seconda frazione: buona correlazione muro-difesa e servizio che mette in difficoltà la ricezione avversaria per il +4 (7-3); un ace di Onwuelo corretto dal video check per il 12-7 Alessano. Brescia non riesce ad esprimersi come nel primo set e gli uomini di mister Lorizio ne approfittano per portarsi sul 15-9. Bisi e Cisolla cercano di dare la sveglia e i padroni di casa si rifanno sotto per il 14-16, ma Alessano riallunga sul 19-14; Tiberti e soci tentano di rientrare nel set e si portano sul -1 (21-22), ma Scardia, subentrato a Tomassetti in battuta, manda in tilt la ricezione bresciana e consegna il set alla sua squadra: 25-21 dopo 32 minuti.

Terzo parziale che comincia in sostanziale equilibrio senza che nessuna delle due squadre riesca a prevalere, con Onwuelo da una parte e Cisolla dall’altra sugli scudi; l’ex nazionale con tre punti consecutivi fissa il punteggio sul 9-7 interno, poi un muro di Valsecchi su Lucarelli per l’11-8, con mister Lorizio che ricorre al time out. Al rientro due ace di Cisolla e un errore in attacco di Onwuelo ampliano il divario tra le due formazioni (14-8); Alessano lotta, ma non riesce a ridurre il distacco, anzi Brescia arriva a condurre 20-12 e si mette in tasca il set con il punteggio di 25-17, con Bisi che chiude con un missile da posto due dopo 27 minuti di gioco.

Il quarto set comincia con i padroni di casa che premono subito sull’acceleratore portandosi sul 5-2; Alessano cerca di contenere gli attacchi bresciani, ma Bisi, Milan e Cisolla continuano a martellare la difesa biancoazzurra e il vantaggio cresce per il 10-5. L’Aurispa però trova una reazione che le consente di risalire fino al -3 (11-14), ma Cisolla e un ace di Mijatovic ristabiliscono le distanze (16-11). Tre incredibili difese consecutive di Russo in un’unica azione danno il la al nuovo tentativo di rientrare nel set (14-16), ma l’esperienza di Cisolla e compagni annulla tale opportunità (20-15); i biancoazzurri non ne hanno più e alla fine cedono 25-20 dopo 29 minuti.

 

Il tabellino:

Centrale del Latte Sferc Brescia: Signorelli n.e, Catellani, Rodella, Tiberti 1, Crosatti n.e., Valsecchi 8, Bisi 16, Scanferla (L), Candeli, Bergoli (L) n.e., Milan 12, Cisolla 18, Tasholli n.e., Mijatovic 6. 1° all. Zambonardi, 2° all. Iervolino.

Ace 7, B.S. 16, Muri 7. Ric.: pos. 48%, perf 22%. Att. 55%

Aurispa Alessano: Russo, Morciano (L), Leoni 2, Cordano, Kaio 14, Serafino n.e., Tomassetti 3, Lucarelli 7, Onwuelo 19, Persoglia 3, Bruno (L), Scardia , Drobnic n.e., Umek. 1° all. Lorizio, 2° all. De Carlo.

Ace 4, B.S. 19, Muri 3. Ric.: pos. 47%, perf. 21%. Att. 41%

Parziali: 25-16; 21-25; 25-17; 25-20. Durata: 27’; 32’; 27’; 29’.

Arbitri: Cesare Armandola della sezione di Pavia e Giorgia Spinnicchia della sezione di Catania.

Luca Quaranta

Area comunicazione Pallavolo Azzurra Alessano

Ph: Ufficio stampa Centrale del Latte Sferc Brescia