PORTALE UFFICIALE
ALESSANO

L’Aurispa ci mette il cuore, ma Reggio la spunta al tie break.

Aurispa Alessano chiamata al riscatto dopo tre sconfitte consecutive, Reggio Emilia chiamata a non perdere il treno delle prime posizioni. Sono questi i fattori principali della sfida che mette di fronte salentini ed emiliani nell’ottava giornata del Campionato di A2 Credem Banca. Lorizio ritrova Drobnic, Mastrangelo decide di partire con Benaglia e Silva al posto di Sesto e Bellini.

Prima del fischio d’inizio c’è il toccante minuto di silenzio in ricordo di Federica e del piccolo Andrea.

Alessano parte contratta, ma riesce comunque a non perdere di vista Reggio. Le squadre viaggiano a braccetto. E’ una pipe di Kaio che colpisce in pieno volto Morgese a dare il primo vantaggio interno (14-13) E Mastrangelo blocca il gioco, anche per sincerarsi delle condizioni del proprio libero. Si arriva nella fase calda del match con Reggio avanti 19-20 e Lorizio chiama time out. Silva dà il doppio vantaggio a Reggio. Sul 22-24 Lorizio blocca nuovamente il gioco. Al rientro in campo è il duo straniero a dare il pareggio ai padroni di casa, ma un errore al servizio ed un muro di Bellei consegnano il set per 24-26 a Reggio Emilia.

Inizio del secondo set sottotono per le due squadre. Sul 5-4 per Alessano i punti sono frutto di ben 7 errori in battuta delle due formazioni. Ad Alessano e Reggio basta mettere il pallone nella metà campo avversaria per creare seri grattacapi. L’Aurispa riesce a dare continuità al servizio ed al gioco portandosi sul 16-11 con Mastrangelo costretto al time out. Reggio con un buon turno in battuta di Benaglia accorcia sensibilmente lo svantaggio (20-19) costringendo Lorizio al secondo time out. Alessano stringe i denti ed un attacco di Drobnic fissa il punteggio sul 25-23 portando la sfida in parità.

Il terzo parziale inizia in modo equilibrato. Sul 5-7 ospite Lorizio sostituisce un poco preciso Leoni con Cordano. Reggio allunga e Alessano si rifugia nel time out. I padroni di casa sembrano essere usciti dal campo e la Conad ne approfitta per prendere un buon vantaggio con Lorizio costretto al secondo time out (8-14). Reggio tiene a bada il tentati vo di rimonta di Alessano e chiude agevolmente 20-25.

Quarto parziale con Lorizio che mette in campo Scardia al posto di Persoglia e Lucarelli, con Russo nel giro dietro, al posto di Drobnic. Le squadre viaggiano a braccetto fino al 10 pari. Le difese di Russo e la battuta di Leoni permettono ad Alessano di prendere un piccolo vantaggio (13-11). L’Aurispa dilata il suo vantaggio e Reggio non può impedire ai padroni di casa di conquistare il parziale per 25-16.

Tie break che Alessano inizia con la stesa formazione del set precedente. Reggio parte subito forte e si porta sullo 0-3 e primo time out per Lorizio. Al rientro in campo i padroni di casa piazzano un parziale di 5-0, ma Reggio non ci sta e va al cambio campo avanti di uno. Fabroni si affida esclusivamente a Bellei. Gli emiliani prendono un break di vantaggio, Alessano vende cara la pelle e si arrende solo per 18-20. Reggio riesce a rimanere agganciata al treno dei primi quattro posti, mentre l’Aurispa deve registrare la quarta sconfitta consecutiva. Domenica prossima Alessano rispetterà il proprio turno di riposo e l’occasione è propizia per lo staff tecnico per lavorare sodo per cercare di invertire la rotta.

 

 

Aurispa Alessano – Reggio Emilia 2-3 (24-26; 25-23; 20-25; 25-16; 18-20)

Aurispa Alessano: Leoni 3; Onwuelo 26; Tomasetti 7; Persoglia 6; Kaio 22; Lucarelli 3; Bruno (L); Cordano; Russo 1; Scardia 3; Drobnic 6; Morciano (L) n.e; Serafino n.e.; Umek n.e. All. Lorizio, II° All.: De Carlo.

Ace 7; B.S. 24, Muri 7;  Ric.: pos. 58%, perf. 26%. Att.52%

Conad Reggio Emilia: Fabroni 1; Bellei 31; Sesto n.e.; Quarta 2; Ippolito 14; Silva 8; Morgese (L); Bellei A. n.e.; Benaglia 10; Chadthyn 1; Bellini 11; Torchia (L). All.: Mastrangelo; II° All.: Panciroli.

Ace 8, B.S. 9, Muri 9;  Ric.: pos. 43%, perf.17%. Att. 52%

 

Arbitri: Colucci Marco e Marotta Michele.

 

Claudio Ciardo

Ufficio Stampa Pallavolo Azzurra Alessano